IMQ GroupIMQ Group
Testing • Inspection • Certification
Cerca

IMQ Group sustainability partner del Giro d'Italia




Imqgroup_giro d'Italia

 

Il Gruppo IMQ Sustainability Partner del Giro d'Italia
RCS Sport conferma per l’edizione 2019 la partnership con il Gruppo IMQ nella redazione del  Bilancio di Sostenibilità sociale, ambientale ed economica del Giro

Anche nel 2019 IMQ Group supporterà RCS Sport nella preparazione del Bilancio di Sostenibilità del Giro d’Italia, nell'ambito del progetto Ride Green.

Redatto sulla base delle più autorevoli e riconosciute linee guida internazionali per l’elaborazione di un Bilancio di Sostenibilità – le GRI – il documento raccoglierà tutte le iniziative sociali, ambientali ed economiche con obiettivo sostenibile, messe in essere per rendere il Giro sempre più ecosostenibile.

La redazione di un Bilancio di Sostenibilità è un’incombenza tipica delle aziende, ma anche gli eventi e la loro organizzazione possono avere un significativo impatto sull'ambiente e hanno bisogno di uno strumento ad hoc per gestire quest’aspetto. In termini di produzione di CO2, non è difficile immaginare l’impatto di un evento che muove milioni di persone, come il Giro d’Italia.

Proprio con lo scopo di monitorarlo e di individuare le aree di miglioramento, 3 anni fa è partita la collaborazione tra il Gruppo IMQ e RCS Sport per la redazione del Bilancio di Sostenibilità. Un documento che, redatto secondo le più autorevoli linee guida internazionali (GRI Standards), ha guidato gli organizzatori del Giro nella raccolta e nell'analisi dei dati significativi delle varie tappe, analizzando gli stakeholder, focalizzandone i loro interessi e fornendo gli strumenti per individuare gli obiettivi di miglioramento.

Il Giro d’Italia è infatti una delle maggiori manifestazioni sportive del nostro Paese: con la sua Carovana si muovono più di 1.000 veicoli che percorrono circa 5.000 km, non solo i 3.500 percorsi dagli atleti in gara. Bisogna anche contare i circa 12 milioni di persone che assistono alle tappe del Giro e raggiungeranno l’area del percorso per lo più in auto, oltreché i rifiuti prodotti durante i 21 giorni di manifestazione. Impatti significativi ma che attraverso gli obiettivi di performance individuati con il Bilancio è possibile ridurre. Un esempio? Proprio quello dei rifiuti: nella scorsa edizione ne sono stati recuperati 75.758,12 kg e ben il 90,57% è stato destinato al riciclo.

Il fatto che un evento sportivo come il Giro d’Italia, abbia deciso di dotarsi di uno strumento tipicamente aziendale quale il Bilancio di Sostenibilità, strutturato a beneficio di tutti i propri stakeholder per renderli consapevoli degli impatti che l'evento genera sul piano economico, ambientale e sociale, è indice di estrema trasparenza da parte degli organizzatori” ha dichiarato Piercarlo Pirovano, responsabile Marketing del Gruppo IMQ. “Io e i miei collaboratori siamo orgogliosi di affiancare per il terzo anno consecutivo RCS Sport per questa importante iniziativa nella quale la nostra azienda è fortemente impegnata”.